ITA - ENG

15 LUGLIO 2021

Scuola Primaria di Bosaro

Il progetto nasce da una non adeguata rispondenza degli edifici scolastici alle vigenti norme in materia di sicurezza sismica e ne prevede l’adeguamento della palestra oltre al riutilizzo di spazi accessori esistenti e la realizzazione di un nuovo edificio da destinare a scuola realizzato in aderenza alla palestra e internamente collegato alla stessa garantendo una migliore fruizione.

La nuova scuola sarà dotata di servizi igienici, ufficio ausiliari, infermeria, sala insegnanti, 5 aule principali per lezione frontale di circa 50 mq quindi in grado di ospitare fino a 25 alunni. Saranno inoltre realizzate due sale una di oltre 75 mq, l’altra di 30 mq. Queste aule avranno caratteristiche tali da consentire un utilizzo polifunzionale (attività artistiche, musicali, mensa) e adeguarsi così alle necessità scolastiche legate al singolo periodo. Lo spazio distributivo centrale è stato pensato come spazio per momenti ricreativi ma anche come spazio da utilizzare in momenti conviviali o rappresentativi.

Nella progettazione della scuola sono stati considerati in modo particolare i seguenti fattori:

1 – FRUIBILITÀ E SICUREZZA 

L’edificio è tutto disposto al piano terreno così da essere facilmente fruibile da persone diversamente abili. Ogni stanza e luogo dell’edificio è dotato di uscita di emergenza che porta direttamente all’esterno. L’edificio quindi non è stato progettato rispettando i criteri minimi di sicurezza ma puntando ad una sicurezza massima anche in ragione dell’età degli alunni che frequenteranno la scuola.

Sempre dal punto di vista della sicurezza, l’edificio è stato progettato nel rispetto delle attuali norme in materia statica e sismica. La palestra, come già accennato sarà adeguata alle medesime normative.

2 – ECOLOGIA E SOSTENIBILITÀ

L’edificio sarà dotato di moderni impianti di illuminazione e di riscaldamento oltre che dotato di un impianto fotovoltaico di 15 kW che sarà in grado di fornire l’energia necessaria al funzionamento delle attività didattiche. Nella progettazione sono stati rispettati i criteri ambientali (CAM) dettati dalla normativa in materia di materiali riciclate, di riciclo dei materiali sul fine vita dell’edificio, e di emissioni nocive in ambiante.

3 – COMFORT

Per quanto riguarda il comfort sono stati considerati in modo attento i seguenti parametri:

  • Comfort termoigrometrico – ottenuto mediante isolamento dell’involucro edilizio, impianto di riscaldamento a pavimento e impianto di ventilazione meccanica controllata che consente di effettuare molteplici ricambi d’aria durante il giorno prelevando aria dall’esterno ed immettendola negli ambienti dopo averla filtrata ed averne effettuato la climatizzazione. Il medesimo impianto provvederà, ciclicamente, a prelevare l’aria presente negli ambienti carica di umidità e matteri e ad espellerla, studio dei vari nodi così da evitare ponti termici.
  • Comfort visivo – le aule dove gli alunni passeranno la maggior parte del loro tempo per le lezioni frontali saranno dotate di grandi vetrate rivolte verso il verde ed esposte a nord. Così facendo la luce non abbaglierà gli alunni e si eviterà di creare fastidiosi riflessi e disturbi visivi. Le aule saranno dotate di sistemi di oscuramento posti all’interno dei vetri. Nella progettazione si è andati molto oltre ai parametri minimi di qualità richiesti dalla normativa.
  • Comfort acustico – l’edificio sarà isolato dai rumori provenienti dall’esterno e dai rumori provenienti dall’interno (isolamento fra ambienti) Un’attenzione particolare è stata dedicata allo studio dei tempi di riverbero mediante inserimento nel progetto di pannelli fonoassorbenti garantendo così il benessere dell’alunno anche dal punto di vista acustico.

Per quanto riguarda i momenti ricreativi, durante l’inverno potranno essere utilizzati gli spazi distributivi, ampi e correttamente illuminati (dotati di ricambio d’aria costante), ricordiamo che l’edificio sarà realizzato in aderenza alla palestra. Per quanto riguarda l’esterno, gli alunni potranno accedere a spazi pavimentati e a verde. In esterno si prevede di creare degli spazi specifici attrezzati destinati ai momenti di gioco.